Home / eventi cinema / IN OCCASIONE DELLA MOSTRA AL MAO, PER CINEMA A PALAZZO, MARCO GUGLIELMINOTTI TRIVEL INTRODUCE IL FILM ” LA SORGENTE DELL’AMORE .

IN OCCASIONE DELLA MOSTRA AL MAO, PER CINEMA A PALAZZO, MARCO GUGLIELMINOTTI TRIVEL INTRODUCE IL FILM ” LA SORGENTE DELL’AMORE .

Giovedì 1 agosto ore 22

“La sorgente dell’amore” (La Source des femmes)

diretto da Radu Mihăileanu

 

 

IN OCCASIONE DELLA MOSTRA AL MAO, PER CINEMA A PALAZZO, MARCO GUGLIELMINOTTI TRIVEL INTRODUCE IL FILM

 

Torino .01 08 2019Fino al 1 settembre il MAO Museo d’Arte Orientale, ospita una grande mostra dedicata all’acqua e all’Islam e al loro rapporto raccontato attraverso l’arte. La mostra è una narrazione attraverso immagini, reperti, libri e miniature: tecnologia, vita quotidiana e arte, che per secoli si sono rispecchiate nelle tante diverse fruizioni dell’acqua. L’esposizione testimonia la varietà e la ricchezza di manufatti legati al tema e all’uso dell’acqua. Tra gli oltre 120 manufatti esposti, sono presenti bocche di fontane siriane, tappeti, una coppa in vetro iraniana, uno spargiprofumo proveniente dall’India, oltre a numerosi manoscritti. L’allestimento, un gioco tra suono e movimento dell’acqua, immerge opere e visitatori in un paesaggio di armonie sonore e visive.  La mostra si suddivide in quattro tematiche principali: il percorso prende avvio dalla fruizione religiosa, per passare poi nell’hammam, inteso come luogo di purificazione e aggregazione, seguire poi i percorsi dell’acqua sino all’interno delle case e dei palazzi nella vita quotidiana e concludersi negli spazi aperti dei giardini.

 

In occasione della rassegna Cinema a Palazzo, il direttore del MAO Marco Guglielminotti Trivel ha suggerito la proiezione di “La Source des femmes”, pellicola del 2011 diretta da Radu Mihăileanu: “Un film al tempo stesso godibile e impegnato, che nel trattare la vita di un piccolo villaggio rimanda a temi generali che riguardano tutti noi – vita, amore, morte – e affronta in modo originale la questione della condizione femminile nel mondo arabo-persiano. L’acqua in questa pellicola ha il ruolo centrale di motore della trama, quella stessa centralità che tale elemento riveste da sempre per i paesi di religione islamica: non solo in quanto fonte di sopravvivenza, come in questo film, ma in tutti gli ambiti culturali che la mostra attualmente in corso al MAO tende ad esplorare. La scena della riunione delle donne che si svolge nel hammam, ad esempio, è rappresentativa del ruolo sociale ricoperto da questi luoghi di aggregazione legati all’acqua.”

Proiezione domani (1 agosto) ore 22 nel cortile d’onore di Palazzo Reale a Torino. Apertura cancelli alle 21.

 

Presentando al MAO, in GAM e a Palazzo Madama il biglietto degli spettacoli di Cinema a Palazzo sarà possibile entrare con ingresso ridotto alla mostra e con i biglietti di ingresso ai musei della Fondazione Torino Musei si potrà usufruire dell’ingresso ridotto alla rassegna di cinema.

Chiara Priante

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

paola olivieri

rfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-slide