Home / arte e cultura / TORINO: LA STATUA DI ARTEMIDE DEI MUSEI REALI PARTECIPA AL CONCORSO LIBERA ARTE INSIEME AD OTTO SCULTURE DI CINQUE REGIONI ITALIANE.

TORINO: LA STATUA DI ARTEMIDE DEI MUSEI REALI PARTECIPA AL CONCORSO LIBERA ARTE INSIEME AD OTTO SCULTURE DI CINQUE REGIONI ITALIANE.

03 10 2019.La statua dei Musei Reali partecipa al concorso per il restauro indetto da Sanex

C’è tempo fino al 9 ottobre per votare la Statua di Artemide dei Musei Reali di

Torino nel concorso Libera l’arte! indetto da Sanex, realtà del gruppo Colgate-

Palmolive che ha pensato di “scardinare” le classiche leve della pubblicità e, in

partnership con Fondaco Italia, ha deciso di investire nella valorizzazione del

patrimonio artistico del nostro Paese.

In competizione tra loro ci sono otto sculture di cinque diverse regioni d’Italia. Il

Piemonte è rappresentato dalla statua di Artemide dei Musei Reali, collocata nella

Corte d’onore di Palazzo Reale, in uno dei punti di maggior passaggio del pubblico. Al

momento, in testa alla classifica l’Artemide si alterna alla bergamasca Fontana del

Delfino: una sfida appassionante che sta coinvolgendo le due città. Chi vincerà, vedrà

la propria opera restaurata da Sanex e riconsegnata alla collettività entro gennaio

2020.

La statua piemontese si ispira alla celebre Artemide di tipo Versailles, oggi al Louvre,

un’opera di età romana imperiale, copia marmorea di un originale bronzeo attribuito al

grande scultore greco Leochares, attivo intorno al 370 a.C. e documentato fra gli

autori del Mausoleo di Alicarnasso.

La dea Artemide è rappresentata in corsa, nelle vesti di cacciatrice, con un chitone

corto e accompagnata da una cerva, uno dei suoi attributi più frequenti. Si tratta

probabilmente di una pregevole copia commissionata a Giuseppe Gaggini dal re Carlo

Alberto di Savoia-Carignano tra il 1835 e il 1847 per decorare, insieme ad altre statue

antiche, lo scalone del Palazzo.

Il restauro di Artemide aggiungerebbe un ulteriore prezioso tassello al

recupero complessivo della Corte d’Onore di Palazzo Reale, dove è appena

terminato il restauro del gruppo scultoreo di Igea ed Esculapio. Negli stessi spazi si

trova una terza statua, settecentesca, che rappresenta Minerva, opera dei fratelli

Collino.

La votazione è semplice e veloce e non richiede registrazione.

Il sito per votare è http://www.liberalarte.org/

Comune di Torino

Print Friendly, PDF & Email

paola olivieri

rfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-slide